I nostri Licei

 

scientifico

Liceo scientifico opzione scienze applicate

con bilinguismo e classe 2.0 dall'anno 2013-2014

Stage in realtà universitarie, ospedaliere, laboratori privati e pubblici al quarto anno di corso

Settimane tematiche e progetti legati al territorio

Classi 2.0 a partire dall'A.s. 2013-2014

Studio di una seconda lingua, a scelta tra francese e spagnolo a partire dall'A.s. 2013-2014

Il percorso del liceo scientifico, approfondendo il nesso tra scienza e tradizione umanistica, favorisce l’acquisizione di conoscenze e metodi propri delle scienze sperimentali, fornendo allo studente competenze e abilità necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno aver acquisito una formazione culturale equilibrata nei due versanti linguistico-storico-filosofico e scientifico...

linguisticoLiceo linguistico

 

Scambi, integration stay e vacanze studio

Conversatori madrelingua in tutte le lingue

Terza lingua a scelta tra tedesco e spagnolo

I processi di europeizzazione sempre più rapidi, richiedono oggi alla scuola idonei interventi nei contenuti dei piani di studi e nelle impostazioni didattico - metodologiche. Il Liceo Linguistico risponde a queste esigenze accentuando la dimensione europea nell’istruzione, favorendo un circuito di informazioni in lingue diverse e potenziando l’utilizzo delle diverse tecnologie della comunicazione. La caratteristica di fondo del progetto sta nel mirare allo sviluppo di una personalità compiuta, armonicamente inserita in una realtà sociale che si apre alla dimensione europea. L’acquisizione delle conoscenze attinte nelle singole discipline è sempre protesa alla formazione di una più ampia sintesi intellettuale e alla formazione di un abito mentale spiccatamente critico...

scienze umaneLiceo economico sociale

 

Stage estivo al IV anno

La nascita del liceo economico-sociale – per brevità LES – nell’a.s. 2010/11 ha riempito un vuoto nella scuola italiana. Mancava infatti un indirizzo liceale centrato sulle discipline giuridiche, economiche e sociali, presente invece nei sistemi scolastici europei e capace di rispondere all’interesse per il mondo di oggi, per la comprensione dei complessi fenomeni economici, sociali e culturali che lo caratterizzano. Il riordino della scuola superiore del 2010 ha semplificato anche i percorsi liceali, oltre a quelli dell’istruzione tecnica e professionale, e dopo anni di sperimentazioni e di proposte, alla fine di un lungo dibattito, il LES ha introdotto finalmente una nuova possibilità di scelta per studenti e famiglie. Siamo tutti raggiunti ogni giorno da notizie, commenti e linguaggi che richiedono confidenza con le scienze economiche e sociali, oltre a una solida cultura generalista, umanistica e scientifica, propria dei licei. La partecipazione democratica nelle società globalizzate, dove le trasformazioni sono incessanti e avvengono a velocità accelerata, richiede nuovi strumenti culturali nelle persone, conoscenza e padronanza di dinamiche complesse, difficili da comprendere anche per gli osservatori più esperti. A questa esigenza, a questa sfida ha risposto il liceo economico-sociale, il “liceo della contemporaneità”, nato per l’esigenza di un nuovo profilo di studi che portasse il mondo nelle aule di scuola e dotasse i suoi allievi dei linguaggi necessari per cominciare a “leggerlo”.